Kintsugi
Kintsugi
In evidenza

L’arte del Kintsugi quale mezzo di cura

Nulla si distrugge, tutto si trasforma. L’arte del Kintsugi ci insegna a volgere lo sguardo oltre il dispiacere e la rabbia scaturite dalla perdita, al fine di trovare nuovi modi per ricucire tra di loro il passato e il presente. Il primo rappresentato dal ricordo dell’oggetto ancora integro, in origine un vaso o una tazza, perfetto, statico e per questo immutabile; mentre il presente ci propone ora solo dei frammenti, domandando a noi quale sarà il loro destino, se l’abbandono o la ricerca di nuova vita. L’analogia tra l’esperienza di chi ha affrontato una malattia oncologica e il Kintsugi inizia …