Going back to work
La LILT di Piacenza

La LILT di Piacenza

La storia della LILT di Piacenza

La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) è un Ente Pubblico su base associativa che opera sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, sotto la vigilanza del Ministero della Sanità e si articola in Comitati Regionali di Coordinamento. Opera senza fini di lucro e ha come compito istituzionale primario la prevenzione oncologica.

La sede LILT di Piacenza è attiva da oltre 30 anni ed è fondatrice dell’Hospice Casa di Iris di Piacenza, una struttura per i pazienti oncologici che non possono contare su un’assistenza adeguata. Ha donato al Centro Salute Donna un mammografo di ultima generazione e ha supportato varie attività sul territorio.

Come LILT Piacenza: 1] promuoviamo uno stile di vista sano per mantenersi in salute; 2] ci dedichiamo ad aiutare e sostenere il malato oncologico e tutta la sua famiglia nella riabilitazione e nel reinserimento sociale e lavorativo; 3] collaboriamo attivamente per la prevenzione dei tumori; 4] offriamo agli associati controlli ai nei della pelle e al seno o alla prostata; 5] siamo presenti in molti eventi sul territorio per promuovere la salute; 6] organizziamo workshop nelle scuole per illustrare i danni del fumo ai giovani e corsi di cucina salutare; 7] organizziamo percorsi per smettere di fumare consapevolmente; 8] offriamo borse di studio per i futuri ricercatori.

Le attività della LILT di Piacenza sul territorio

LILT Piacenza è attiva sul territorio, promuovendo progetti di educazione sanitaria nelle scuole, sensibilizzazione e informazione dei cittadini, educazione alimentare, attività di prevenzione oncologica, e lotta al tabagismo. Tra le principali iniziative promosse da LILT Piacenza si annoverano gli eventi organizzati in occasione della Settimana della Prevenzione (quali l’offerta di visite dermatologiche per il controllo dei nevi), della Giornata Mondiale contro il Fumo (con iniziative di contrasto al fumo di sigaretta in collaborazione con le palestre, coi comuni, con le scuole e con le farmacie), del Mese Rosa e del Mese Azzurro (con riferimento alla prevenzione di genere). LILT Piacenza organizza altresì da 4 anni il Progetto “Via Francigena on foot”, che vede il “pellegrino della salute” percorrere, dal Gran San Bernardo a Roma, l’itinerario della Francigena lungo un tragitto vissuto come occasione di confronto e sensibilizzazione a un corretto stile di vita.

LILT Piacenza mantiene i contatti con altre sedi LILT e con istituzioni locali, quali Azienda USL di Piacenza, CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale) Piacenza, Coldiretti di Piacenza. Il Progetto di Ricerca di Rete “Going back to work”, di cui LILT Piacenza risulta essere capofila, è infatti stato concepito quale prodotto della sensibilità delle sezioni LILT della Regione Emilia Romagna alla tematica del reinserimento lavorativo dei Cancer Survivor, la facilitazione del quale, conformemente a quanto previsto dal Piano di lotta europeo contro il cancro 2021, dovrebbe costituire parte integrante del processo di presa in carico del paziente oncologico.

Franco Pugliese

Il Dott. Franco Pugliese si è laureato con Lode in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Pavia in qualità di allievo interno dell’Almo Collegio Borromeo. Si è specializzato in Medicina del Lavoro, Cardiologia, Igiene e Medicina Preventiva. Nel 2000 ha conseguito l’attestato di idoneità tecnica in qualità di Addetto Squadra Emergenza. Ha conseguito nel 2006 il Corso avanzato in Hospital Risk Management. È Medico Competente, Medico Autorizzato, Risk Manager.

È stato Professore a Contratto presso l’Università degli Studi di Pavia, nella Scuola di Specializzazione in Psicologia dal 1982 al 1985, e nella Scuola di Specializzazione di Medicina del Lavoro dal 1982 al 1995. In servizio presso AUSL Piacenza dal 1986, è stato Direttore del Distretto e Presidio della Valtidone dal 1995 al 1998. Dal 1998 al 2022 ha rivestito la qualifica di Dirigente 2° livello nominato Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, Medico Competente Coordinatore e Medico addetto alla Sorveglianza dei lavoratori radioesposti, essendo altresì Direttore del Dipartimento della Sicurezza dal 2009. In quiescenza dal 2022, attualmente svolge attività di Medico Competente e Medico Autorizzato in regime libero professionale. 

Da una decina di anni svolge attività di medico consulente presso Dupont (ex Dow) stabilimento di Fombio. Per una trentina di anni ha svolto attività di medico consulente presso Unilever, stabilimento di Casalpusterlengo. È Presidente LILT Piacenza, Past President del Rotary Club Piacenza Farnese, Past President AIRESPSA (Associazione Italiana Responsabili Servizi Prevenzione e Protezione in Ambiente Sanitario), Componente CIIP (Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione), membro del Comitato Scientifico di AIPMeL (Associazione Italiana di Psicologia e Medicina del Lavoro). Nel tempo libero pratica teatro dell’improvvisazione e coltiva la passione per la poesia e il cinema. Ha giocato nel Piacenza Rugby in serie B.

Jessika Camatti

La Dott.ssa Jessika Camatti, classe 1989, è iscritta all’Albo Nazionale delle Eccellenze. Si è laureata con lode nel 2014 in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, ove nel 2019 ha superato con lode l’Esame di Diploma di Specialista in Medicina Legale. In data 10 novembre 2021 ha conseguito il Master Universitario di II livello abilitante per lo svolgimento delle funzioni di Medico Competente presso l’Università degli Studi di Pavia. A dicembre 2021 ha conseguito esame Cambridge C2 Proficiency. In data 6 luglio 2022 ha superato l’Esame di Abilitazione per l’iscrizione nell’elenco nominativo dei Medici Autorizzati. A novembre 2022 ha conseguito Master in Psicologia Clinica del Lavoro.

In servizio presso AUSL Piacenza da febbraio 2020 in qualità di Dirigente Medico – Medicina Legale, presta servizio presso il Servizio di Prevenzione e Protezione afferente al Dipartimento della Sicurezza, ove è nominata Medico Competente aziendale e Medico Autorizzato aziendale. E’ componente del Comitato Unico di Garanzia di AUSL Piacenza; è membro del gruppo di lavoro regionale sul rischio violenza in sanità.

È autrice di pubblicazioni scientifiche e contributi a congressi internazionali, relatrice a convegni internazionali e vincitrice di borse di studio. Ha conseguito nel 2009 il Diploma di Clarinetto presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “O. Vecchi – A. Tonelli” di Modena; è membro di formazioni orchestrali, cameristiche e bandistiche con cui si esibisce regolarmente. E’ Socia LILT Piacenza, Rotary Club Piacenza Farnese, AIRM (Associazione Italiana di Radioprotezione Medica), AIPMeL (Associazione Italiana di Psicologia e Medicina del Lavoro), Associazione Italiana Donne Medico, AIRESPSA (Associazione Italiana Responsabili Servizi Prevenzione e Protezione in Ambiente Sanitario), Consulta Giovani Medici Legali. Nel tempo libero pratica teatro dell’improvvisazione, yoga e AntiGravity® Fitness ed effettua escursioni in montagna.

Nicoletta Porcu

Nata il 29 gennaio 1983 a Piacenza dove svolgo l’attività libero professionale di neuropsicologa e psicoterapeuta. L’amore per la neuropsicologia è nato in terza superiore, quando, al liceo classico avevano dato la possibilità di seguire materie opzionali e io avevo optato per psicologia. Da quel momento ho dedicato gran parte della mia formazione ad approfondire il funzionamento di quell’organo meraviglioso che è il cervello. Così, quando si è trattato di scegliere l’università, mi sono indirizzata verso l’ateneo Milano-Bicocca dove ho conseguito la Laurea Magistrale in psicologia clinica e neuropsicologia. Nella mia esperienza professionale ho avuto la possibilità di lavorare in diversi contesti di cura, tra cui LILT (Lega Italiana Lotta Tumori), AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e ambulatori di Neuropsicologia Clinica.

Negli ultimi anni ho dedicato sempre maggior spazio alle attività di prevenzione e promozione della salute per la popolazione adulta e terza età, in qualità di affiliata Assomensana® e mi sono dedicata ad attività legate al benessere organizzativo principalmente grazie alla collaborazione tuttora in corso con l’ASL di Piacenza. Al di fuori del contesto lavorativo sono appassionata di lettura, arte, viaggi e tutto ciò che consente di nutrire quella parte creativa che risiede in ciascuno di noi e che spesso ci sostiene e ci stimola ad osservare il mondo con occhi nuovi. Infatti, mi piace pensare che non esista età in cui non sia possibile meravigliarsi e ricercare ciò che risveglia in noi la passione e la voglia di costruire obiettivi che diano un significato alla nostra vita.